Bce: tassi confermati allo 0,50%, ora l'attesa è per Draghi

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 02/10/2013 - 13:56
Nessuna mossa a sorpresa dalla Banca centrale europea (Bce). Nella riunione odierna l'Eurotower ha come da attese confermato i tassi di interesse all'attuale minimo storico dello 0,50%. Ora l'attesa è per la conferenza stampa del governatore, Mario Draghi, che prenderà il via alle 14.30 ore italiane, non da Francoforte, come di consueto, ma da Parigi.

Dall'intervento di Draghi potrebbe giungere qualche spunto. Secondo alcuni analisti infatti, il numero uno dell'Eurotower potrebbe varare un altro flusso di liquidità straordinario per sostenere la ripresa, il cosiddetto Ltro (long term refinancing operation). Solo settimana scorsa Draghi, in un intervento al Parlamento europeo, aveva aperto alla possibilità di un nuovo Ltro, se necessario. 

La Bce ha offerto già credito al sistema bancario nel dicembre 2011 e nel marzo 2012, per un valore complessivo poco oltre i 1.000 miliardi di euro e con scadenza a tre anni. Le due operazioni avrebbero aiutato le banche a onorare le proprie scadenze finanziarie. Ma il miglioramento nei livelli patrimoniali degli istituti di credito non si è ancora tradotto in flussi di credito più elevati verso famiglie e imprese.

Nessuna reazione dei mercati all'annuncio della Bce sulla politica monetaria. L'annuncio non ha provocato alcun movimento sulle Borse del Vecchio continente, che continuano a viaggiare in territorio negativo. In questo momento Londra segna un calo dello 0,51%, mentre Francoforte cede lo 0,36% e Parigi scivola dello 0,47%. 
COMMENTA LA NOTIZIA