1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Bce: la riunione di domani segnerà la fine della dottrina Bundesbank (Ing)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Questa settimana potrebbe essere la più innovativa nella storia della Banca centrale europea e segnare la fine della dottrina Bundesbank. Lo dice Ing che guarda all’attesa riunione di domani, in cui l’istituto guidato da Mario Draghi discuterà i dettagli del nuovo programma di acquisto di obbligazioni. “Tuttavia – precisano gli analisti nella nota odierna – non tutti i dettagli potrebbero essere rivelati questa settimana, forse perché non c’è ancora pieno accordo in seno al Consiglio direttivo, ma forse anche per mantenere la pressione sui governi periferici”. Due cose sembrano però certe: in primo luogo, qualsiasi acquisto di bond della Bce sarà subordinato a delle condizioni e un programma con l’Efsf/Esm. Anzi, la Bce vorrebbe addirittura vedere l’Efsf/Esm intervenire sul mercato primario prima che lei si attivi su quello secondario. In secondo luogo, l’Eurotower acquisterà solo obbligazioni a breve termine. Comunque sia, “il nuovo piano di acquisto di bond porterà la Bce in un territorio inesplorato e pericoloso – concludono a Ing – Ma ormai riteniamo che con l’annuncio di agosto la Bce abbia già superato il punto di non ritorno”.