1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La Bce punta il dito contro i fondi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“La consistenza di quote e partecipazioni in fondi comuni monetari si è ridotta di circa 25 miliardi”. Così la Banca Centrale Europea si è espressa sull’impatto delle turbolenze degli aggregati monetari e creditizi nell’ultimo bollettino mensile. La Bce evidenzia come “l’andamento può riflettere la maggiore preoccupazione degli investitori rispetto a questi strumenti, nel quadro di una nuova percezione del profilo di rischio relativo”. Recentemente alcuni fondi comuni hanno assunto posizioni particolarmente rischiose, apparentemente al solo fine di ottenere dei risultati superiori al benchmark, in un’ottica di marketing. “In linea di massima, non si registra una diminuzione del credito”, prosegue la Bce nella nota, rimarcando che “il tasso di crescita dei prestiti a famiglie e istituzioni non finanziarie è rimasto sostenuto negli ultimi mesi”. Tale tendenza, però, potrebbe essere il riflesso di una reintermediazione dei finanziamenti attraverso i bilanci bancari. Secondo l’Eurotower, infatti, “Saranno necessari ulteriori dati e analisi per una visione completa dell’impatto della volatilità sui bilanci”.