1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bce: oggi la prima riunione del 2013. Previsti tassi fermi, in arrivo le nuove banconote

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Occhi puntati sulla Banca centrale europea, che oggi terrà la sua prima riunione del 2013. L’attesa del mercato è per una conferma dei tassi di interesse al livello dello 0,75%. Nessuna particolare novità dovrebbe arrivare nemmeno dalla conferenza stampa del governatore, Mario Draghi, in tema di stime su inflazione e Pil, che dovrebbero invece essere aggiornate a marzo. Uno spunto interessante riguarderà invece le nuove banconote di euro che verranno presentate oggi ma che entreranno in circolazione a maggio.

Le previsioni degli analisti
Alle 13.45 ore italiane, la Bce annuncerà la sua decisione sui tassi di interesse, subito dopo la Bank of England (alle 13.00). Per entrambe, gli analisti si aspettano una conferma ai livelli attuali e cioè allo 0,75% per l’Europa e allo 0,50% per la Gran Bretagna.

Per quanto riguarda la Bce, la convinzione è dettata da due principali ragioni, illustrate da BofA Merrill Lynch: gli indicatori economici, seppur su bassi livelli, si sono stabilizzati; la Bce vuole vedere lo sviluppo di alcuni eventi che potrebbero rappresentare shock nei prossimi mesi (come le elezioni politiche in Italia o la richiesta di aiuti da parte della Spagna). “Crediamo che la Bce – concludono a BofA – procederà a tagliare i tassi, o attuerà misure per sostenere il credito, solo se le prospettive economiche peggioreranno ulteriormente”.

“Nonostante un mese fa la decisione della Bce di mantenere i tassi invariati fosse stata presa non all’unanimità – fa eco Michael Hewson, Senior Market Analyst di CMC Markets – le probabilità che possa tagliare oggi il costo del denaro sono comunque basse, per quanto la disoccupazione cresca e anche la Germania sembri essersi fermata. Pur tuttavia, per quanto non ci si aspetti sorprese sul fronte della politica monetaria, la moneta unica potrebbe subire oscillazioni al rialzo o al ribasso sulle note di quanto si ascolterà dalla conferenza stampa di Draghi. In un certo senso il governatore della Bce potrebbe avvertire una sorta di frustrazione dalla riluttanza del governo spagnolo a chiedere l’intervento dell’Esm, un fatto che aumenta le probabilità di un taglio dei tassi, nonostante l’Eurotower abbia buon gioco nell’abbassare le aspettative”.

Le nuove banconote
In occasione della prima riunione dell’anno, Draghi presenterà la nuova banconota da 5 euro. La prima della serie delle nuove banconote “Europa” che entreranno in circolazione a maggio. Con stesso numero di tagli e predominanza di colori, le nuove banconote si differenzieranno per maggiori caratteristiche di sicurezza che le renderanno più difficili da falsificare. Questa sarebbe infatti la ragione che Francoforte ha illustrato per spiegare il cambiamento. Le banconote presenteranno nella filigrana e nell’ologramma la figura mitologica di Europa, da cui prendono il nome.