Bce: Noyer apre all’acquisto di titoli di Stato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un picco dei rendimenti o la volontà di scongiurare un processo deflazionistico giustificano l’acquisto di titoli di Stato da parte delle Banche centrali. È quanto ha dichiarato Christian Noyer, n.1 della Banca centrale francese e membro del direttivo della Bce. “In caso di condizioni estreme una Banca centrale -ha detto il chairman nel corso di un convegno a Parigi- ha il dovere di attenuare gli shock di fiducia sui titoli di stato tramite l’acquisto di bond governativi”. “Si tratta di misure giustificate dalla presenza di rischi per la stabilità macroeconomica o finanziaria”.