Bce: meglio non ripetere troppo spesso le LTRO (Exane Bnp)

Inviato da Floriana Liuni il Mer, 29/02/2012 - 15:27
Dopo l'asta LTRO in cui la Bce ha concesso 529,5 miliardi di euro a 800 banche europee, i mercati avranno modo di valutare tale strategia, soprattutto alla luce delle nuove decisioni della Banca Centrale Europea, che saranno rese note dopo la pubblicazione del sondaggio sull'attività di prestito il prossimo 25 aprile. Da tale pubblicazione, secondo Pierre Olivier Beffy di Exane Bnp, emergerà come i fondi ottenuti oggi saranno stati utilizzati dalle banche: se per finanziare l'economia reale o no. Ad ogni modo, secondo Beffy, la Bce non dovrebbe ripetere tali prestiti con cadenza regolare. I rischi, infatti, sono due. Innanzitutto, i prestiti potrebbero essere considerati una sorta di aiuto pubblico, portando le banche ad assumersi rischi che in assenza dell'LTRO non si assumerebbero; poi, l'intervento della Bce potrebbe disincentivare il rigore fiscale dei singoli governi dell'Eurozona. interventi come questi andrebbero usati solo in caso di elevato stress bancario.
COMMENTA LA NOTIZIA