1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La Bce lascia i tassi invariati all’1%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Nella prima riunione del 2012, come da attese, la Bce ha lasciato i tassi di interesse invariati all’1%, il minimo storico. Una ulteriore sforbiciata è però prevista nei prossimi mesi.  Poco probabile, anche se qualcuno ci spera, l’annuncio di nuove misure non convenzionali a sostegno del sistema bancario e contro la crisi del debito sovrano.

Negli scorsi giorni, Fitch ha pressato la Bce affinchè aumenti le misure a sostegno dell’euro. Secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters, David Riley, analista sul debito sovrano dell’agenzia, nel corso di un roadshow ha invitato l’istituto di Draghi ad aumentare gli acquisti di titoli di debito dell’Eurozona per prevenire un collasso della moneta unica. L’Eurotower deve però fare bene i propri conti:  le operazioni di dicembre scorso hanno determinato un’impennata del bilancio Bce, che è arrivato a toccare il 30% del Pil dal 18% a inizio 2008 (il bilancio della Fed è pari circa al 19% del Pil).

Ulteriori particolari nella conferenza stampa che mario Draghi terrà alle 14.30.
 
(Notizia in aggiornamento)