1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bce lascia i mercati con fiato sospeso, decisioni su QE rimandate (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Banca centrale europea (Bce) ha lasciato i mercati alla finestra, almeno fino a ottobre. Tassi e politica monetaria invariati, con le decisioni sulla fine del QE rimandate alla riunione autunnale. “Chi si aspettava l’annuncio del tapering – ha commentato Marco Palacino, managing director per l’Italia di BNY Mellon IM – è rimasto per ora a bocca asciutta, ma è chiaro che la Bce sta valutando vari scenari e i pro e i contro di una fine graduale del piano di acquisti”.
I temi affrontati durante la conferenza si sono articolati su tre “gambe”. “Da un lato, prosegue Palacino, Draghi ha adottato toni fiduciosi, hawkish, nel confermare che la crescita dell’Eurozona è stabile e diffusa, rivedendo al rialzo le stime del PIL per il 2017 dall’1,9% al 2,2%, e lasciandole invariate per il 2018 (1,8%) e il 2019 (1,7%). D’altro canto l’inflazione resta sottotono, con stime al ribasso per i prossimi due anni, e può essere influenzata nel medio termine proprio dall’andamento del cambio euro/dollaro (anche se ridurre la forza dell’euro non rientra tra gli obiettivi diretti della Bce”.

Per quanto riguarda le implicazioni sui mercati, Palacino si attende che i mercati tornino a concentrarsi sui dati fondamentali e i principali eventi geopolitici in Asia e negli Stati Uniti, con possibili picchi di volatilità in vista dei due prossimi eventi fondamentali per la traiettoria dell’Eurozona: ossia le elezioni in Germania di fine settembre e la prossima riunione della Bce in ottobre.

Commenti dei Lettori
News Correlate
DATI MACROECONOMICI

BB Biotech nuovamente in utile

BB Biotech chiude il 2017 tornando in utile: i profitti netti si sono attestati a 688 milioni di franchi, a fronte di una perdita netta di 802 milioni nell’intero 2016. …

MERCATI

Fmi: tonfo azionario “inevitabile”

Il tonfo azionario di due settimane fa era “forse inevitabile”. Parola del Fondo Monetario Internazionale, che spiega come comunque “l’economia continui a crescere”. …

STATI UNITI

Lloyd Blankfein: non mi sentivo così bene dal 2006

“Le probabilità di un esito negativo sono cresciute”. Così Lloyd Blankfein, n.1 di Goldman Sachs, ha descritto l’attuale contesto negli Stati Uniti. Blankfein, nel corso di un’intervista concessa a Christine …