Bce: Isaacs (M&G) vede tassi fermi al 4% fino a metà 2008

Inviato da Carlotta Scozzari il Mer, 09/01/2008 - 17:44
Secondo Stefan Isaacs, gestore del fondo M&G European Corporate Bond i tassi di interesse in Eurolandia "devono iniziare a scendere per facilitare la crescita economica". Tuttavia, secondo il gestore, la discesa non prenderà il via domani, giornata in cui si attende un nulla di fatto da parte della Bce, con il costo del denaro di riferimento che dovrebbe restare immobile al 4% fino alla metà del 2008, mentre dovrebbe cominciare a diminuire "nella seconda metà dell'anno". "In un ambiente di rallentamento economico - afferma Isaacs - le mie preferenze vanno alle obbligazioni governative e agli investment grade corporate bonds con rating più elevato, che a mio parere continueranno a beneficiare della crescente avversione al rischio degli investitori e delle prospettive di diminuzione dei tassi. Continuo a sottopesare i titoli finanziari, in quanto la crisi del credito e i suoi effetti persisteranno a lungo quest'anno, e le banche si trovano nella necessità di effettuare numerose emissioni nei prossimi mesi".
COMMENTA LA NOTIZIA