1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bce: Draghi lascia mercato senza punti di riferimento, acquisti spalmati su orizzonte temporale lungo (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I mercati europei sono rimasti delusi dalle dichiarazioni odierne del presidente della Banca centrale europea (Bce), Mario Draghi. Secondo Vincenzo Longo, market strategist di Ig, “l’amarezza sul mercato si sarebbe diffusa per la mancanza di un punto di riferimento chiaro ed esplicito sull’ammontare di asset acquistati dalla Bce, così come hanno fatto sia la Federal Reserve sia la Bank of Japan”. “La Bce non ha voluto dichiarare nessun dettaglio in merito, lasciandosi la libertà di decidere arbitrariamente sulla base dell’evoluzione del mercato”, ha proseguito Longo. Non è stata sufficiente la dichiarazione di Draghi secondo cui la portata totale di tutte le operazione (Tltro, Abs, Covered Bond) sia potenzialmente di 1.000 miliardi di euro.

“Considerando poi la tempistica degli acquisti di Abs e covered bond (2 anni) e l’ampiezza di questi mercati – ha aggiunto l’esperto di Ig – sembrerebbe che tali operazioni saranno molto graduali e spalmate su un orizzonte temporale molto lungo di tempo e quindi non in grado di avere un impatto rilevante immediato sull’economia”.