1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bce: Draghi, dinamica di crescita dell’Eurozona rimane debole. Aumentati rischi da economia globale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Oggi la ripresa economica (dell’Eurozona, ndr) poggia su basi più solide. La domanda interna si sta gradualmente rafforzando sostituendo le esportazioni come motore di crescita. Il consumo continua ad essere il driver principale dell’attività. E mentre il commercio mondiale ha rallentato notevolmente nella prima metà del 2015, la crescita delle esportazioni dell’area euro ha retto relativamente bene. Le nostre misure hanno funzionato e sono state fondamentali per arrestare e invertire le pressioni deflazionistiche che hanno colpito la zona euro un anno fa”, ha detto Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, nel corso del suo intervento all’European Banking Congress a Francoforte, in corso questa mattina. Tuttavia, il numero uno della Bce, proseguendo sullo scenario economico, ha avvertito che i rischi sono aumentati e la ripresa rimane debole. “Tuttavia – ha detto – questo quadro positivo dell’economia deve essere visto in un contesto più ampio in cui permangono ancora rischi. Anche se la ripresa si è dimostrata resistente agli shock, la dinamica di crescita rimane debole per un’economia che esce da una profonda recessione, e i venti contrari che soffiano dall’economia globale sono aumentati”. E anche il percorso sulla stabilità dei prezzi appare più difficoltoso con il tasso di inflazione ancora ben al di sotto dell’obiettivo al 2%.