Bce: diversi governi devono porsi traguardi più ambiziosi per ridurre vulnerabilità

Inviato da Redazione il Gio, 10/05/2012 - 11:02
Nel bollettino mensile di maggio la Bce evidenzia che l'obiettivo primario della sua politica monetaria resta il mantenimento della stabilità dei prezzi a medio termine. Secondo l'istituto di Francoforte ciò costituisce il migliore contributo che la politica monetaria può dare per promuovere la crescita e la creazione di posti di lavoro nell'area euro.
Il bollettino sottolinea poi che il compito di ridurre le divergenze fra i singoli paesi dell'area dell'euro è dei governi nazionali, che devono intraprendere politiche risolute per far fronte a squilibri e vulnerabilità rilevanti sul piano finanziario, strutturale e dei conti pubblici. Il Consiglio direttivo osserva inoltre che in molti Paesi si stanno realizzando progressi, tuttavia diversi governi devono porsi traguardi più ambiziosi visto che è interesse comune assicurare una situazione solida delle finanze pubbliche, la stabilità finanziaria e la competitività in tutti i Paesi dell'area dell'euro.
Il bollettino chiarisce poi che le aspettative di inflazione per l'economia dell'area euro continuano a essere in linea con l'obiettivo di mantenere i tassi di inflazione su livelli inferiori ma prossimi al 2 per cento nel medio periodo.
COMMENTA LA NOTIZIA