Bce: diventa sempre più probabile un taglio dei tassi (analisti)

Inviato da Valeria Panigada il Gio, 29/05/2014 - 09:53
"Gli ultimi dati monetari e sul credito delle banche suggeriscono un ulteriore allentamento da parte della Bce nella riunione della prossima settimana", così attacca il discorso sulle previsioni della Banca centrale europea Martin Van Vliet, analista di Ing. Sebbene i dati di aprile sui prestiti bancari al settore privato abbiano mostrato qualche miglioramento, rimangono negativi, confermando che le dinamiche di fondo dei prestiti rimangono ancora molto sottotono. "Rimane dunque molto probabile che la Bce implementi un ulteriore allentamento monetario, soprattutto tenendo conto dei dati più recenti sull'M3", prosegue l'analista. Secondo l'esperto di Ing, la crescita annuale in M3, che misura l'offerta di moneta e che viene guardato dalla BCE come un avvertimento sulla futura inflazione, è rallentata dall'1% allo 0,8%, confermando che l'attuale bassa inflazione non è un fenomeno di breve durata. Per questo, "continuiamo a prevedere nella prossima riunione un taglio di 10 punti base sia nel tasso refi sia in quello di deposito - conclude Van Vliet - questo potrebbe essere accompagnato da un programma di acquisto di ABS o una nuova operazione di finanziamento LTRO".


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA