1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bce cala doppio jolly: tassi fermi fino a fine 2019 e nuovo Tltro da settembre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non delude le attese la Bce che come da attese annuncia l’avvio in un nuovo round di prestiti alle banche. In aggiunta arriva la variazione della forward guidance con tassi fermi ai minimi storici fino a fine anno rispetto alla precedente indicazione che era di costo del denaro fermo fino all’estate.

La Bce ha mantenuto invariati i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al -0,40%.

 

Il Consiglio direttivo ora si aspetta che i tassi d’interesse chiave rimangano ai livelli attuali almeno fino alla fine del 2019, e in ogni caso per il tempo necessario a garantire la costante convergenza dell’inflazione a livelli inferiori, ma vicini a 2% a medio termine.

La Bce ha annunciato una nuova serie di operazioni trimestrali mirate di rifinanziamento a lungo termine (TLTRO III) a partire da settembre 2019 e terminerà nel marzo 2021.  Le controparti avranno il diritto di prendere in prestito fino al 30% dello stock di prestiti idonei al 28 febbraio 2019 ad un tasso indicizzato al tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali nel corso della durata di ciascuna operazione.

Panico a Francoforte? I primi commenti a caldo dagli analisti

Arrivano i primi commenti a caldo in attesa dei dettagli da Draghi. “Le misure, in quanto tali, non sono una grande sorpresa, ma il momento dell’annuncio sì – argomenta Carsten Brzeski, Chief Economist ING Germany – . A nostro avviso, è chiaramente un tentativo di anticipare la curva e di evitare un ingiustificato inasprimento della posizione monetaria della BCE”. L’economista di Ing fa presente come si tratti di un piccolo azzardo “in quanto ogni passo successivo da affrontare per affrontare un grave declino dell’economia richiederebbe misure senza precedenti”.

Il presidente della BCE, Mario Draghi, commenterà le considerazioni alla base di tali decisioni in una conferenza stampa che inizierà oggi alle 14:30. Puoi  seguirla in diretta su FOL TV .