Bce aumenta stime su svalutazioni banche di Eurolandia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Oltre 550 miliardi di euro di possibili svalutazioni nel triennio 2007-2010. E’ questa la nuova stima contenuta nel Financial Stability Review di dicembre della Banca Centrale Europea. Nel documento pubblicato oggi pomeriggio l’istituto ha alzato le previsioni di possibili perdite per il settore finanziario della zona euro che potrebbe raggiungere complessivi 553 miliardi di euro, di cui 198 in capo al portafoglio titoli e 355 miliardi legati ai prestiti. A giugno le stime parlavano di 488 miliardi, di cui 164 miliardi in capo al portafoglio titoli e 324 miliardi in capo ai prestiti. L’istituto ha rivisto al rialzo le proprie previsioni a causa dell’aumento delle perdite sui prestiti legati agli immobili commerciali e di quelle sui titoli emessi dai paesi dell’Europa centro-orientale. Secondo la banca centrale si possono stimare ulteriori svalutazioni per complessivi 187 miliardi di euro entro la fine del 2010.