Bca Sella: “Su Eni possibili spunti rialzisti nel breve sopra 19,35”

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni è stato tra i cavalli di battaglia di piazza Affari versione 2004. Per l’anno nuovo il Cane a sei zampe correrà ancora o è arrivato il momento di tirare il fiato? Secondo gli analisti di Banca Sella, il movimento rialzista avviato a novembre 2003 con il superamento della resistenza statica e dinamica a 14,00-15 euro ha portato le quotazioni con ripetute accelerazioni sopra 15,70 euro, fino a far registrare un nuovo massimo storico a 18,89 euro in prossimità dell’obiettivo rialzista a 19 euro. Dunque: “ora il raggiungimento di 19 euro potrebbe determinare nei prossimi mesi l’inizio di un movimento laterale nel possibile intervallo 16,50-19 euro con livello spartiacque a 17,50-17,70 euro, anche se al momento non si intravedono segnali di possibile inversione della tendenza rialzista di lungo periodo”, spiegano gli esperti. Niente paura comunque. “Nelle prossime sedute è probabile la prosecuzione del movimento laterale a 18,10-18,75 euro degli ultimi mesi, con spunti rialzisti sopra il massimo storico con obiettivo 19,35-40”, concludono.

Commenti dei Lettori
News Correlate
EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…