B.ca Sella: S&P500 stenta a lasciare il supporto critico a 1.185/90

Inviato da Redazione il Lun, 17/10/2005 - 17:06
Il settore auto guida gli indici di Wall Street in territorio positivo ma il rialzo non sembra avere grande forza e convinzione. La causa è l'allarme per un nuovo potenziale uragano, Wilma il suo nome, che minaccia il Golfo del Messico e che ha portato a un nuovo balzo delle quotazioni del barile di petrolio. E così l'S&P500 avanza di appena 0,15 punti percentuali e stenta a distanziare il supporto la cui tenuta è considerata fondamentale dagli analisti tecnici di Banca Sella: "Il brusco storno ha indebolito il quadro tecnico dell'indice americano ed è critica la tenuta del supporto di area 1.185/90, tuttora in fase di test. Se dovesse resistere l'S&P500 avrà la possibilità di attaccare quota 1.225 dove darebbe un segnale distensivo anche se una ripresa del cammino rialzista si avrà solamente sopra 1.245 punti", evento considerato ancora prematuro. "Gli obiettivi diventerebbero a questo punto 1.260 in prima battuta e la resistenza chiave in area 1.315/25 in un secondo momento". Il momento critico potrebbe però essere già alle spalle come testimonia anche il calo dell'indice di volatilità "la cui recente salita ha avuto come obiettivo la resistenza critica di area 18/20 da dove è partito il prevedibile e auspicato ritracciamento. Sotto i 14 punti le tensioni diminuirebbero anche se un segnale distensivo arriverebbe solo sotto 12,50-13 punti".
COMMENTA LA NOTIZIA