1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bca Italease: Mediobanca Sec e il nodo da sciogliere dei derivati

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Qualche banco di nebbia non c’è più, ma il mistero non è ancora svelato del tutto in via Cino del Duca. Ieri per Banca Italease è stata una giornata campale: si è riunito il consiglio di amministrazione che, come anticipato dalla stampa già da qualche giorno, ha approvato la nomina di Massimo Mazzega, direttore generale di CR Venezia, quale nuovo amministratore delegato. Anche se la società non ha ancora emesso alcun comunicato ufficiale i giornali si sono già sbizzarriti dando qualche anticipazione: nel corso del cda sarebbe spuntato un interesse di due investment bank – si parla di Goldman Sachs e Mediobanca – disposte a entrare nel capitale di Italease; il rischio controparte legato ai derivati sarebbe stabile a 400 milioni di euro; sarebbe stato valutato un allungamento del patto di sindacato fino a fine 2008; quarto e ultimo punto si sarebbe discusso anche di un rafforzamento dei poteri di controllo del Presidente Rondelli. Insomma la scaletta sarebbe stata ricca e senza grossi colpi di scena. Gli analisti di Mediobanca che hanno posto sotto revisione la raccomandazione su Banca Italease indicando una forchetta di target price che oscilla tra 26,9-28,7 euro nello scenario peggiore e tra 29,9-33,7 euro per azione in uno scenario di normalità si attendono che con l’arrivo del nuovo Ceo venga fatta piena chiarezza sulla questione derivati, anche ricorrendo a una due diligence.