1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bca Intesa serena sull’S&P, ha chiuso in conti con Parmalat

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ottima giornata per Banca Intesa alla Borsa di Milano. Il titolo dell’istituto guidato da Corrado Passera segna un rialzo dello 0,75% passando di mano a quota 3,11 euro. La banca milanese ha chiuso i conti con Parmalat: ha formalizzato un accordo transattivo con il commissario straordinario di Parmalat Enrico Bondi. Accordo, che si riferisce al bond
Parmalat sottoscritto da Nextra nel luglio 2003 e rivenduto nel mese di
ottobre 2003 per 280 milioni di euro. Ebbene “l’ipotesi di accordo prevede una soluzione all’americana, ovvero che a fronte di un onere di 160 milioni di euro a carico di Banca Intesa sia preclusa ogni futura azione revocatoria e/o risarcitoria a carico di Nextra. L’importo della transazione sarà incluso tra gli oneri straordinari del secondo semestre”, ricordano gli analisti di AbaxBank. “Il gruppo prevede di realizzare 200 milioni di euro di plusvalenze straordinarie lorde composte da 80 milioni di euro a seguito di cessione di partecipazioni nel settore immobiliare, che saranno esenti da imposte, e ulteriori 120 milioni di euro derivanti dalla dismissione di cespiti immobiliari”. Niente fulmine a ciel sereno: un segnale premonitore al mercato era arrivato dal numero uno di Banca Intesa. “Passera, nel corso dell’ultima conference call, aveva annunciato il conseguimento di questi proventi straordinari che, quindi, essi erano stati inclusi nelle nostre stime”, spiegano gli esperti della banca milanese. Dunque: “l’effetto sull’Eps di gruppo è di una contrazione di un paio di centesimi, per cui non riteniamo di dover modificare né il nostro giudizio, né il nostro target price”. Confermato rating a market perform con un target di price a 3,20 euro su Banca Intesa.