1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bca Antonveneta poco mossa, ma il mercato pregusta novita’

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta poco mossa per Banca Antonveneta. Il titolo dell’istituto guidato da Piero Montani spunta un +0,49%, scambiando a quota 17,84 euro. Il mercato segue con interesse le vicende della banca padovana. Ieri è andata in onda l’ultima puntata: la riunione dei soci veneti di Antonveneta, che possiedono il 10,3% della banca attraverso la fiduciaria Deltaerre favorevoli al mantenimento dell’autonomia della banca. Si è concluso in tarda serata il meeting. All’appello mancavano alcuni soci importanti come Emilio Gnutti e Francesco Micheli, Ennio Doris e Stefanel e Tabacchi, amici degli olandesi. “Questo conferma la spaccatura esistente in seno a Deltaerre che sembra destinata pertanto allo scioglimento”, commenta un analista di una primaria banca milanese, che preferisce mantenere l’anonimato. Ebbene come da copione il pool di imprenditori azionisti di Banca AntonVeneta, tramite la fiduciaria DeltaErre, andrebbero verso lo scioglimento del patto di sindacato dell’istituto, che va in scadenza ad aprile, ma che entro il prossimo 12 gennaio dovrà essere disdettato. L’orientamento prevalente è quello di ritirare le azioni dalla fiduciaria, rimanendo azionisti della banca a livello individuale. Tutto questo potrebbe spianare la strada a nuovi progetti. Da tempo si rumoreggia di un matrimonio tra l’istituto lodigiano e la banca padovana. La marcia nuziale non è suonerà presto. Ma, secondo indiscrezioni di stampa, spalleggiato da Bankitalia, Giampiero Fiorani, numero uno della Popolare di Lodi, starebbe accumulando il titolo per tentare poi l’affondo finale.