Bca Antonveneta giu', luci ed ombre sulla scelta di Mucci a dg

Inviato da Redazione il Mer, 13/10/2004 - 12:51
Banca Antonveneta va giù. Il titolo dell'istituto guidato da Piero Montani si porta sotto la linea della parità in ribasso dello 0,18% a quota 17,01 euro. La banca è fresca di direttore generale. Il cda che si è riunito ieri sera ha nominato Achille Mucci, in Antonveneta dal maggio del 2000 come direttore centrale, direttore generale dopo le dimissioni di Enrico Pernice, con decorrenza il 1 novembre prossimo. Chi è Mucci? "Ha iniziato la sua attività nel 1987, nel Servizio Studi dell'allora Banco di Roma, ha poi lavorato nel comparto finanza e controllo di alcune aziende industriali per approdare nel 1995 ad Abn Amro, diventando direttore generale di Abn Amro Corporate Finance Italia e nel 98 direttore di Abn Amro Risk Management per l'Italia", ricordano gli analisti di AbaxBank. "Il passato in Abn del neo direttore generale rende ancora più stretto il legame della Banca con gli olandesi, soprattutto in vista del rinnovo del patto che governa la Banca in scadenza il prossimo aprile", è il commento degli analisti della banca milanese. Giudizio condiviso dagli esperti di Centrosim. Sul mercato gli operatori sostengono che la scelta di Mucci non sia affatto causale. "Questa promozione ha il sapore di un contentino per Abn, che si è detta più volte pronta a salire al 19%", sostiene un trader. "Gli olandesi hanno fatto pressione a BankItalia perché si faccia l'accordo tra Capitalia e Antonveneta. In questo modo il 15% che avrebbe in mano Abn sarebbe maggiormente valorizzato perché in una banca di dimensioni maggiori".
COMMENTA LA NOTIZIA