1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Battuta d’arresto per il mercato delle due ruote a novembre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Immatricolazioni in frenata per il mercato delle due ruote italiane, che a novembre ha registrato un calo del 3,9%. In particolare, è stata registrata una perdita di volumi maggiore per gli scooter (-5% e 11.067 pezzi), mentre per le moto la flessione è stata più contenuta (-1,6% e 5.693 unità). E’ quanto emerge dai dati diffusi dall’Associazione nazionale ciclo motociclo accessori (Ancma). Come sottolineato in una nota, non è la prima volta che in coincidenza di un andamento positivo del mercato auto, spinto dagli incentivi, ci sia una ripercussione negativa per le due ruote a motore. In effetti, le risorse delle famiglie sono limitate e quest’anno è stato privilegiato il rinnovo dell’auto. Dall’analisi dei dati emerge che una maggiore concentrazione degli scooter nelle cilindrate che vanno da 300cc fino a 500cc con 74.543 pezzi (+23,4%), che rappresentano ormai il segmento più importante. Osservando, invece, il dettaglio delle moto si consolida il successo delle maxi oltre 1000cc (+24,7%), con modelli che appartengono ai segmenti enduro stradali, naked, turismo e custom, a scapito di cilindrate inferiori. Il totale complessivo delle due ruote a motore: immatricolazioni e “cinquantini” tocca quota 549.724 unità, pareggiando i volumi dell’anno scorso che tuttavia comprendevano i veicoli consegnati alle Poste.