La battaglia per la cioccolata inglese continua: Cadbury torna a respingere offerta Kraft

Inviato da Micaela Osella il Lun, 14/12/2009 - 09:28
Quotazione: CADBURY SCHWEPPES
Quotazione: KRAFT

Tornano a incrociare le spade il gruppo dolciario britannico, Cadbury, e il colosso americano, Kraft. Ancora una volta la società inglese ha schivato le bordate degli americani, che da qualche mese si sono lasciati ingolosire dall'idea di mettere le mani sulla cioccolata Made in England. Cadbury ha rifiutato nuovamente l'offerta da 16 miliardi di dollari presentata dalla società statunitense. 

"Kraft sta cercando di comprarci a poco prezzo per assicurare crescita al loro poco attraente modello di business a bassa crescita", ha spiegato stamattina il presidente di Cadbury, Robert Carr. Poi rivolto agli azionisti Carr li ha invitati a non farsi convincere dall'offerta "derisoria" di Kraft. Dal canto suo se Cadbury ha deciso di alzare i toni della battaglia è perché sa di avere le spalle coperte: la società prevede, infatti, di realizzare una crescita tra il 5% e il 7% dei volumi, un margine di utile del 16-18% entro il 2013 e dividendi a doppia cifra a partire dall'anno prossimo.
 
E sottolineando i frutti che darà la sua strategia da single, Cadbury ha ribadito che questa visione di crescita è basata principalmente su un futuro indipendente. In realtà nel suo destino potrebbe esserci un'altra americana, ma più gradita ai piani alti della sede londinese, nella City di Westmister. Secondo quanto segnalava questo fine settimana il Sunday Telegraph, il colosso del cioccolato americano, Hershey, avrebbe intavolato trattative con la società inglese.
 
Obiettivo arrivare a formulare una proposta che venga incontro alle indicazioni del board Cadbury. L'indiscrezione è stata riportata ieri dal Sunday Telegraph, che non ha citato alcuna fonte. Ma due banche americane, Jp Morgan Chase e Bank of America, si sarebbero dette disponibili ad accendere una linea di prestito da 7 miliardi di dollari a Hershey se deciderà di tentare l'assalto "londinese". La situazione resta quindi in movimento, anche se per parecchi analisti difficilmente l'enigma Cadbury potrà essere risolto dagli sfidanti di Kraft.
COMMENTA LA NOTIZIA