Basf pronta a tagliare posti di lavoro in Germania

Inviato da Redazione il Mer, 24/11/2004 - 08:28
Basf è pronta a lasciare a casa il 10% della forza lavoro nel suo centro europeo di Ludwigshafen, in Germania, accodandosi così alla politica di tagli intrapresa da altre grandi aziende tedesche. Solo negli ultimi mesi 5.500 lavoratori sono stati licenziati da KarstadtQuelle, 2.000 da Schering mentre nel comparto auto i dipendenti hanno accettato turni di lavoro più lunghi per gli stessi salari. Sebbene Basf non abbia rilasciato indicazioni sulle attese di risparmio in termini di costi, gli analisti del settore prevedono una riduzione dei costi salariali pari a circa 250 milioni di euro all'anno.
COMMENTA LA NOTIZIA