1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Barr Pharmaceuticals segna +8,71% a Wall Street dopo sentenza su pillola Yasmin

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Se quella odierna è stata una seduta da dimenticare per la casa farmaceutica tedesca Bayer, che a meno di mezz’ora dalla chiusura del mercato, cede oltre sei punti percentuali in scia alla decisione della Corte federale statunitense di invalidare il brevetto per la pillola Yasmis, dall’altra parte dell’oceano c’è chi invece sta festeggiando a Wall Street per la stessa sentenza. La società in questione è la Barr Pharmaceuticals, che avanza al Nyse del 8,71% a 49,65 dollari. Il produttore di farmaci generici statunitense, Barr Laboratories, filiale della Barr Pharmaceuticals, aveva depositato il ricorso contro il prodotto del colosso teutonico qualche tempo fa.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee piatte, comparto oil sotto pressione

La debolezza del comparto energetico penalizza l’azionario europeo che chiude la seduta in parità: a Londra il Ftse100 si è fermato a 7.517,71 punti (+0,04%), il Dax a 12.621,72 (-0,17%) e il Cac40 a 5.337,16 (-0,08%).

“Buy The Rumor, Sell the Ne…

MERCATI

Wall Street: partenza in rialzo dopo verbali Fed e accordo Opec

Wall Street ha aperto in rialzo per la sesta seduta consecutiva. In avvio l’indice Dow Jones sale dello 0,22%, l’S&P500 guadagna lo 0,19% e il Nasdaq incaszsa un +0,32%. A sostenere gli scambi alcune buone trimestrali societarie, come quella di Hp e …

MERCATI

Borse europee: partenza in rialzo, focus sul vertice Opec

Le Borse europee hanno aperto in rialzo, in scia ai guadagni di Wall Street e dei listini asiatici, con la piazza azionaria di Tokyo in rialzo dello 0,36%. In avvio Francoforte sale dello 0,40%, Parigi incassa un +0,44% e Londra sale dello 0,19%. Sec…

MERCATI

Piazza Affari e Borse europee previste in rialzo, oggi il vertice Opec

Piazza Affari e le Borse europee sono attese positive in avvio, in scia ai guadagni di Wall Street ieri sera con la Federal Reserve ormai vicina a una stretta monetaria. Secondo i verbali dell’ultima riunione, diffusi ieri, la banca centrale american…