Barilla: utile netto 2012 scende del 21,1%, in lieve rialzo il fatturato

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 16/05/2013 - 14:50
Barilla ha riportato un fatturato consolidato 2012 a 3.996 milioni di euro, in crescita del 2% rispetto ai 3.916 milioni registrati nel 2011. Il margine operativo ricorrente lordo (Ebitda) è stato pari a 433 milioni di euro, in calo del 9,2% rispetto ai 477 milioni di euro dell'anno precedente mentre l'utile netto consolidato è calato del 21,1% a 60 milioni di euro. L'indebitamento netto si è attestato a 574 milioni di euro a fine 2012, in flessione dai 688 milioni di euro registrati a fine 2011. Nel 2013, il fatturato è previsto in crescita di qualche punto percentuale, con la spinta maggiore proveniente dall'incremento dei volumi nelle Americhe e in Asia.

"Il nostro obiettivo è di raddoppiare il fatturato entro il 2020, portando il primo piatto all'italiana in ogni angolo del mondo e rafforzando la nostra posizione di leadership nei prodotti da forno dove siamo già presenti con i nostri marchi," ha dichiarato Claudio Colzani, amministratore delegato del gruppo Barilla. "Nonostante le difficoltà che continuano a caratterizzare l'economia europea - in particolare l'Italia - siamo fiduciosi che la solidità e la forza competitiva del nostro Gruppo consentiranno all'azienda di continuare a crescere, anche grazie allo sviluppo internazionale," è invece il commento del presidente Guido Barilla.
COMMENTA LA NOTIZIA