Barclays paga più bonus nonostante perdita trimestrale. Pronto taglio di 12mila posti di lavoro

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 11/02/2014 - 10:21
La perdita registrata nel quarto trimestre dalla divisione investment bank non frena l'ascesa dei pagati da Barclays. Aumento dei bonus pagati nel 2013 che solleva non poche polemiche alla luce delle pressioni sull'istituto di credito britannico per una riduzione dei costi proprio della sua divisione di investment bank e un cambio di registro dopo la multa per manipolazione dei tassi di interesse di riferimento. Allo stesso tempo il ceo di Barclays, Antony Jenkins, ha preannunciato un taglio dei posti di lavoro fino a 12mila unità nell'arco di quest'anno. 

Divisione investment bank in perdita nel IV trimestre 2013 
I bonus della divisione investment bank per il 2013 sono aumentati a 2,4 miliardi di sterline dai 2,17 miliardi dell'anno precedente. "Paghiamo per le performance e questo ci permette di avere i migliori talenti in tutto il mondo per servire i nostri clienti", ha precisato il ceo Jenkins in un'intervista con la BBC Radio 4. 
La stessa unità negli ultimi tre mesi del 2013 ha però riportato una perdita ante imposte di 329 milioni di sterline (539 milioni dollari) contro un utile di 760 milioni di sterline dello stesso periodo dell'anno precedente. 
Barclays ha chiuso il 2013 con un utile pre-tasse 2013 calcolato al netto delle componenti straordinarie di 5,2 miliardi di sterline (circa 6,25 miliardi euro), al di sotto dei 5,4 miliardi stimati dagli analisti. pesano proprio i deboli riscontri negli ultimi 3 mesi del 2013 con un utile di 224 milioni di sterline, in calo di oltre il 25% rispetto a un anno prima. 

La scorsa settimana lo stesso ceo Jenkins aveva annunciato che rinuncerà ai bonus che gli competono per il 2013. 

Tagli al personale fino a 12mila unità 
Barclays intanto prevede di tagliare tra i 10.000 e 12.000 posti di lavoro nel corso di quest'anno. Lo ha preannunciato oggi il ceo Antony Jenkins rimarcando come circa 7mila posti riguarderanno la Gran Bretagna. Circa la metà dei tagli di personale che riguardano la Gran Bretagna sono già stati notificati. A fine 2013 Barclays annotava un personale di complessive 139.600 unità.
COMMENTA LA NOTIZIA