Barcellona, capitale della telefonia mobile

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 12/02/2008 - 11:58
Quotazione: MICROSOFT CORPORATION

Telefonia, Internet e finanza s'incontrano a Barcellona. Anche quest'anno la città catalana torna ad essere la capitale della telefonia mobile, ospitando fino a giovedì 14 febbraio, il Mobile World Congress (Mwc), una delle fiere più importanti al mondo per il settore dei cellulare. 60 mila visitatori, circa 3 mila giornalisti, e ben 1200 aziende provenienti da 185 diversi Paesi. Sono questi i numeri della manifestazione spagnola. Se è vero che il cellulare, in costante evoluzione, è il protagonista indiscusso di questa kermesse tecnologica, al Mwc lo spazio non manca anche per i settori affini: in primis Internet, la televisione e l'industria musicale.

Tra uno stand e l'altro si possono scoprire le novità giunte in Spagna dai colossi dell'hi tech come Apple, Google, Microsoft e Nokia. Nomi che non fanno parte solo del mondo della telefonia a testimonianza del fatto che in questo settore si sta sempre più assistendo a una vera e propria diversificazione, soprattutto nell'utilizzo del telefono, un prodotto che tende a inglobare nuove funzioni per diventare più attraente in mercati maturi e saturi come quelli occidentali e puntare con decisione ai mercati Emergenti. Ricco anche il programma conferenze, si sono susseguiti ieri,  giornata di apertura, e si susseguiranno anche nei giorni seguenti i keynote dei numeri uno del comparto telefonico.
 
Sms e connessioni a Internet via cellulari meno cari all'estero entro luglio, o l'Unione europea interverrà in maniera severa. È questo il monito lanciato ieri a Barcellona, da Viviane Reding, commissaria europea alla società dell'informazione. "Per non andare incontro a una regolamentazione - ha spiegato il commissario Ue - gli operatori dovranno tagliare le tariffe di roaming".
 
Cosa c'è in vetrina al Mwc?
L'Iphone della Apple, lanciato lo scorso anno, ha fatto scuola. Ed ecco così spuntare come funghi decine e decine di varianti di smartphone, i telefoni che riescono a fare un po' di tutto: musica, web...
 Il Mobile World Congress è la vetrina ideale per la presentazione della piattaforma Android di Google. Nel mesi di novembre il re dei motori di ricerca, in collaborazione con società del calibro di T-Mobile, la coreana Htc, Qualcomm, (saranno in tutto 33 i colossi della telefonia mobile) ha presentato ufficialmente Android, che funzionerà attraverso un'alleanza tra multinazionali della tecnologia, leader nell'industria dei dispositivi mobili. L'obiettivo è quello di generare innovazione per i dispositivi cellulari e dare ai consumatori una user experience migliore di quella che si può riscontrare oggi nelle piattaforme mobili.
In passerella anche Microsoft, che pur essendo alla prese con l'affare Yahoo!, non ha perso l'occasione di  essere presente al Mwc. Il colosso di Bill Gates espande l'offerta dei telefoni Windows mobile al mercato consumer. Proprio ieri è stato presentato il primo telefono di Sony Ericsson basato su Windows mobile capace di offrire una nuova esperienza per il mercato consumer e business. La mobilità innanzitutto. Partendo da questo presupposto nasce dunque la collaborazione tra i due colossi mondiali dell'hi tech. "I nostri clienti chiedono telefoni che siano in grado di offrire quello di cui hanno bisogno durante tutta la giornata e che siano connessi alla ampia gamma di informazioni ed intrattenimento oggi disponibile ovunque si trovino" ha dichiarato Pieter Knook, senior vice presidente della sezione comunicazioni telefonia mobile di Microsoft .
COMMENTA LA NOTIZIA