Bankitalia: nel biennio 2011-12 la crescita in Italia rimarrà modesta

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 18/01/2011 - 15:55
La crescita del pil italiano dovrebbe continuare a crescere a ritmo moderato nei prossimi 2 anni. IL bollettino di gennaio di Bankitalia rimarca come nel biennio 2011-12 la crescita in Italia dovrebbe mantenersi moderata. Il pil è atteso sia nel 2011 sia nel 2012 con un ritmo di crescita analogo a quello del 2010, intorno all'1 per cento. L'espansione del prodotto, frenata dalla debole domanda interna, rimarca il Bollettino di palazzo Koch, dovrebbe rimanere inferiore a quella dell'area dell'euro, che le valutazioni di consenso indicano all'1,5 per cento. In questo scenario, non si avrebbe una robusta ripresa dell'occupazione. L'inflazione è vista nell'ordine del 2 per cento nel biennio 2011-12.
Bankitalia rimarca come lo scenario potrebbe mutare in entrambe le direzioni alla luce dei forti elementi di incertezza. Da un lato, i rinnovati timori sulla sostenibilità dei debiti sovrani in alcuni paesi dell'area dell'euro potrebbero riflettersi in un aumento dei costi di finanziamento anche per il settore privato. Dall'altro lato, la crescita della domanda mondiale potrebbe rivelarsi più vigorosa di quella qui ipotizzata, pur rivista al rialzo al 7 per cento, circa un punto più che nello scenario delineato a luglio scorso. "È essenziale che vengano rimossi gli ostacoli strutturali che hanno finora impedito all'economia italiana di inserirsi pienamente nella ripresa dell'economia mondiale", rimarca il Bollettino diffuso oggi dalla banca centrale guidata da Mario Draghi.
COMMENTA LA NOTIZIA