Bankitalia: Fazio resiste, sono un pugile coi guanti legati

Inviato da Redazione il Mer, 07/09/2005 - 08:23
"Un pugile con i guanti legati". Così si sente Antonio Fazio, chiuso nel fortino di Palazzo Koch e deciso a resistere, ma nell'impossibilità di parlare, di rispondere agli attacchi. E allora riceve Gianni Letta; si vede con i parlamentari vicini a lui; fa la conta di chi sta con lui e chi gli è contro; si consulta con il Direttorio. Poi lascia filtrare il messaggio inequivocabile, diretto espressamente al Quirinale: nè dimissioni nè autosospensione. "Ho fatto solo l'interesse del Paese, in Francia il governo ha difeso la Danone da un'Opa straniera, eppure non è stato processato". Il governatore della Banca d'Italia dunque non lascia e andrà all'Ecofin di Manchester come se niente fosse. E salvo sorprese ci sarà anche il Ministro dell'Economia, Domenico Siniscalco, che aveva detto di non volersi trovare con lui all'appuntamento.
COMMENTA LA NOTIZIA