1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Bank of England: sentiment da falco sempre più diffuso all’interno dell’MPC (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Politica monetaria immutata, come da attese, per la Bank of England. Ma dal meeting di oggi è emersa una spaccatura all’interno del Comitato di politica monetaria con tre membri che hanno votato per un aumento dei tassi di interesse (nel precedente meeting favorevole a una stretta monetaria era solo un componente, Kristin Forbes).
Si prospetta quindi per la restante parte dell’anno un’acuirsi delle tensioni circa quale orientamento portare avanti davanti a un’inflazione galoppante. “A sorpresa, il voto contrario di Michael Saunders e Ian McCafferty dimostra che il sentiment da falco si è ormai diffuso all’interno dell’MPC”, commenta Alan Wilson, senior investment manager per gli active fixed income di State Street Global Advisors. Vista l’imminente fine del mandato di Kristin Forbes, la cui influenza può non essere tenuta in considerazione, gli occhi sono ormai puntati sui restanti falchi del Comitato e sulla possibilità che questi, nei prossimi mesi, affilino i loro artigli. “Recentemente – sottolinea l’esperto di State Street Global Advisor – l’MPC ha lanciato segnali che lasciano intendere un orientamento da falco per incoraggiare il mercato a sminuire le attese inflazionistiche. Tuttavia, questo messaggio è stato praticamente ignorato, visto che non sono previsti aumenti dei tassi per l’anno a venire. Date le prospettive precarie dell’economia domestica, l’MPC non può permettere un radicamento dell’inflazione, e questo spiega la diffusione del sentiment da falco all’interno del comitato”.