Bank of America cede quota in China Construction Bank. Titolo balza del 5% a Wall Street

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 29/08/2011 - 17:05

Vendere. Sembra oramai essere questa la parola d'ordine nel quartier generale di Bank of America (BofA) dopo le ultime operazioni concluse dal gruppo. A meno di una settimana dall'investimento di Warrent Buffett, l'istituto finanziario di Charlotte procede spedito con il suo programma di disinvestimenti, con il titolo che festeggia con un rialzo superiore al 5% a Wall Street.

Nel pomeriggio italiano Bank of America ha annunciato di avere raggiunto un accordo per cedere 13,1 miliardi di azioni ordinarie di China Construction Bank (CCB) a un gruppo di investitori, nell'ambito di una transazione privata. Il valore complessivo dell'operazione è pari a circa 8,3 miliardi di dollari in contanti. Al termine della transazione, che dovrebbe essere chiusa nel terzo trimestre dell'anno in corso, Bofa manterrà il 5% di CCB.  "La nostra partnership con China Construction Bank è stata vantaggiosa per entrambi", ha dichiarato l'amministratore delegato di Bank of America, Brian Moynihan. Le due società, si legge nella nota odierna, stanno discutendo su una potenziale espansione ed estensione dell'attuale accordo di assistenza strategica. "Questa vendita - ha aggiunto il direttore finanziario di BofA, Bruce Thompson - potrà generare circa 3,5 miliardi di dollari in capitale Tier 1 e diminuirà gli asset rischiosi di circa 7,3 miliardi in base ai parametri di Basilea I".

L'annuncio odierno si aggiunge a quello di giovedì scorso, quando la Berkshire Hathaway di Warren Buffett ha ufficializzato il suo investimento da 5 miliardi di dollari in BofA. L'accordo/soccorso dell'oracolo di Omaha, come l'anno definito in molti, parla della vendita di 50 mila azioni privilegiate, acquistate da Buffet per ben 100 mila dollari l'una. Le azioni garantiscono un dividendo del 6% annuo, da riscuotere in quote trimestrali. L'istituto di Buffet ha acquistato anche il diritto di comprare 700 mila azioni comuni a 7,14 dollari per azione.

Alla luce di questo accordo Bank of America è il miglior titolo del comparto finanziario statunitense. Intorno alle 17 (ora italiana) l'azione della banca Usa guadagna oltre il 5%. Rialzi sostenuti anche per Citigroup e Wells Fargo che guadagnano rispettivamente il 3,7% e il 2,3%. Ben impostata anche JP Morgan che sale del 2,31%. 

COMMENTA LA NOTIZIA