1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banco Popolare vola in Borsa e ringrazia Bankitalia, Ubi Banca segue la scia

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bankitalia fa felice il Banco Popolare che a Piazza Affari vola con un balzo di oltre 12 punti percentuali. Via Nazionale ha autorizzato l’utilizzo dei modelli interni (IRB) ai fini del calcolo dei ratios patrimoniali. Modelli che servono a valutare gli asset ponderati per il rischio (Risk weighted asset). In altre parole, i modelli interni portano ad una maggiore valutazione sui rischi che una banca corre sul credito concesso dalle proprie filiali. In termini patrimoniali, la decisione della Banca d’Italia porta ad un miglioramento di 200 punti base del Core Tier 1 dell’istituto scaligero, permettendogli di raggiungere un Core Tier 1 pari al 9,4% e di colmare il gap patrimoniale calcolato dall’European Banking Authority (EBA).

Il titolo festeggia in Borsa perché gli investitori vedono allontanarsi l’ipotesi della conversione del soft mandatory convertible (SMC) da 1 miliardo di euro, che avrebbe portato ad un’ulteriore diluizione delle quotazioni. Una tesi sposata dagli analisti, che oggi hanno emesso una raffica di upgrade sul titolo del gruppo guidato da Pier Francesco Saviotti: BofA ha alzato la raccomandazione sul Banco a buy da neutral, Exane a outperform da underperform, Kepler a hold da reduce, Societe Generale a hold da sell, Banca Akros a buy da hold.

“A questo punto la conversione del bond SMC diventa sempre meno probabile (nostra stima conversione 350 milioni) – spiegano gli analisti di Equita -. La notizia è molto positiva per il titolo che, nell’ultimo mese, era tornato a scontare una conversione integrale con conseguente overhang sui prezzi di mercato”. Anche gli esperti di Intermonte valutano positivamente la scelta di Bankitalia, ma ricordano che “il permanere di uno scenario macro problematico non elimina completamente i rischi alla luce della forte esposizione della banca al settore immobiliare”.

La notizia del via libera di Bankitalia all’utilizzo dei modelli interni fa felice anche Ubi Banca, che a Piazza Affari mostra un rialzo di circa l’8% a 2,306 euro. “E’ ragionevole ipotizzare che anche Ubi ottenga l’approvazione – spiega Equita -. Ci attendiamo un beneficio di 60 punti base dato che Ubi ha richiesto l’autorizzazione solo per il segmento corporate, mentre i maggiori benefici dovrebbero derivare dalla migrazione del segmento retail prevista per il 2015”. Secondo gli esperti, a fine anno il Core Tier 1 dell’istituto lombardo dovrebbe attestarsi al 9,8%, comprendendo i modelli avanzati e nessuna conversione del bond convertibile.