Banco Popolare: piano industriale 2013 in linea con attese di Equita, +1,56% sul Ftse Mib

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 30/06/2011 - 11:10
Quotazione: BANCO POPOLARE
Banco Popolare sotto i riflettori di Piazza Affari nel giorno della presentazione del piano industriale 2013. "Il piano è molto in linea con le attese" spiega Equita nella nota odierna. "L'utile netto 2013 è di 603 milioni, contro i 600 attesi. Questo implica un return on tangible equity dell'8 per cento. Il coreTier1 ratio è pari al 7,6%, ovvero 8,6% fully diluted, contro la nostra stima dell'8,4 per cento. Non è chiaro se i target al 2013 comprendano il beneficio di 60 punti base dalla cessione di asset non strategici (19% Ducato)", continua il broker, mantenendo la raccomandazione d'acquisto ("buy") sul titolo con target price a 3 euro. "Il margine di intermediazione risulta pari a 4,1 miliardi, il che comporta un tasso di crescita annuale del 5%, rispetto alla nostra previsione attestatasi a 4,12 milioni (5,7%). Il tasso di crescita dei costi è dello 0,3%, rispetto al -0,2% da noi stimato". In più "è prevista la cessione di 500 milioni di immobili di Banca Italease, ovvero quelli derivanti dalla repossession con i clienti large corporate. Non ci sono grandi novità, il target è in linea con le attese, in quanto crediamo che il piano rappresenterà un catalyst per il titolo", concludono gli esperti. La notizia fa da volano al titolo: in questo momento sul Ftse Mib segna +1,56% a quota 2,36.
COMMENTA LA NOTIZIA