1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banco Popolare: Innocenzi, “Sì alla riforma popolare senza stravolgere natura istituti”

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sì alla riforma delle banche popolari. Ad aprire le porta a una nuova legislazione degli istituti cooperativi è Fabio Innocenzi, amministratore delegato del Banco Popolare, l’istituto che nascerà dalla fusione tra la Banca Popolare Italiana e il Banco Popolare di Verona e Novara. “La riforma è benvenuta purché non metta le popolari a metà strada tra le spa e le attuali popolari. Quanto alla partecipazione azionaria gli investitori collettivi (risparmio gestito, ndr) già oggi non hanno alcun limite di investimento se non quello della Banca d’Italia che autorizza a salire nel capitale”, argomenta Innocenzi in un passaggio dell’intervista rilasciata a Il Messaggero. “Altra cosa – continua il manager – sono i soggetti unici, che quando comprano, non frazionano la proprietà. Far salire il loro limite di possesso azionario dall’attuale 0,5% all’1% va bene purché purché resti chiaro lo spirito popolare”.