Banco Popolare: Equita ottimista su Core Tier1 ratio dopo vendita controllata in Repubblica Ceca

QUOTAZIONI Banco Popolare
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Banco Popolare sotto gli occhi di Equita, in scia all’annuncio di vendita della controllata in Repubblica Ceca (in totale sette sportelli e 290 milioni di patrimonio) a una cordata formata dal fondo Anacap, Morgan Stanley e Goldman. “Il processo di vendita era stato attivato più di un anno fa. L`operazione dovrebbe generare 12 milioni di capital gain e , in base ai nostri calcoli , avere un impatto positivo sul core Tier1 ratio di 2 punti base”, spiega il broker nella nota odierna , mantenendo la raccomandazione d’acquisto (“buy”) sul titolo e prezzo obiettivo a 3 euro. “Stimiamo, ma prudenzialmente non incorporiamo nel modello, che la vendita della rete estera della banca, a cui fanno capo una controllata in Ungheria e una in Croazia, possa contribuire per 7 punti base”, continuano gli analisti. “L`operazione quindi ha un impatto in linea con le attese: anche se il contributo al miglioramento del core Tier1 ratio è irrilevante, la notizia ha comunque una valenza positiva in termini di sentiment sul titolo, che a questi prezzi sta scontando un possibile scenario peggiore in caso di un ulteriore aumento di capitale da 1-1,5 miliardi”. Ma non solo. “Ipotizzando un accordo con Credit Agricole per la vendita del 19% di Ducato, ci sarebbe un impatto positivo sul core Tier1 ratio di altri 50 punti base, che salirebbe così sopra l`8% (non lontano dalla situazione dei concorrenti che viaggiano intorno all`8,5%). Banco Popolare ha anche riacquistato il 6% di Efibanca da Creberg per 27 milioni: l`operazione è finalizzata alla fusione della società nella capogruppo”, conclude la sim milanese. A Piazza Affari in questo momento il titolo Bp procede in rialzo del 2,10% a quota 1,655.