1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banco BPM, a Piazza Affari va in scena il rumor Buffett. Oggi cda sceglie tra Corvéa e Cattolica

QUOTAZIONI Banco BpmCattolica Ass

Indiscrezioni su una prossima eventuale mossa dell’oracolo di Omaha nel capitale di questa banca.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Banco Bpm tra i titoli bancari protagonisti della seduta a Piazza Affari, in vista del cda che si riunirà oggi. I trader attendono indicazioni sulla scelta del partner assicurativo tra la francese Covéa e Cattolica Assicurazioni, la compagnia italiana che proprio qualche giorno fa è entrata nella galassia delle grandi scommesse di Warren Buffett.

Con una quota del 9%, l’oracolo di Omaha è diventato infatti primo azionista del gruppo.

E’ stato proprio Buffett, ieri, a infiammare il titolo Banco BPM, che è balzato fin oltre il 4%, sulla scia di alcune indiscrezioni secondo cui Buffett potrebbe estendere le sue mire anche alla banca, nell’ambito di un’eventuale partnership assicurativa con Cattolica.

A scrivere dell’ipotesi di un ingresso di Buffett nel capitale di Banco BPM è stato il Corriere Economia, facendo riferimento proprio all’ingresso dell’investitore in Cattolica, a sua volta in corsa per il contratto di bancassurance con la banca guidata da Giuseppe Castagna.

E oggi il Gazzettino scrive che Cattolica Assicurazione sarebbe balzata in pole position per diventare partner assicurativo di Banco Bpm. “Salvo colpi di scena, l’assicurazione veronese dovrebbe spuntare l’esclusiva per finalizzare l’accordo, subordinato a una serie di condizioni, tra cui lo scioglimento della partnership con Unipol. Dopo la vendita di Aletti Gestielle ad Anima per 700 milioni puliti, Giuseppe Castagna è a un passo dal secondo colpo grosso consecutivo destinato a un ulteriore rafforzamento patrimoniale”.

All’inizio di ottobre Banca Popolare di Vicenza ha reso noto di aver venduto le sue 15.767.793 azioni ordinarie di Cattolica Assicurazioni alla Berkshire Hathaway di Buffett. Le azioni rappresentano una quota pari al 9,047% circa del capitale e fanno dell’oracolo di Omaha il primo azionista della compagna assicurativa.