1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche venete: Veneto Banca e Bpvi annunciano risultati offerte transazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza (Bpvi) hanno annunciato i risultati delle offerte di transazione rivolte ai soci. Nel dettaglio, il consiglio di amministrazione di Veneto Banca ha deliberato la rinuncia da parte della banca alla condizione sospensiva rappresentata dal raggiungimento della soglia dell’80% delle adesioni e di procedere, conseguentemente, al versamento del riconoscimento economico spettante agli azionisti che abbiano aderito all’offerta. Stando a quanto comunicato in una nota, all’offerta, rivolta a circa l’85% della base sociale (pari a circa 75.000 soci), hanno aderito complessivamente 54.374 azionisti (il 72,6% circa del totale), portatori del 67,6% delle azioni comprese nel perimetro dell’offerta. Al netto delle posizioni irrintracciabili, la percentuale degli azionisti aderenti è stata pari al 74,5% circa del totale, corrispondenti al 68,2% delle azioni Veneto Banca rientranti nel perimetro dell’offerta di transazione. L’ammontare complessivo del riconoscimento economico spettante agli azionisti aderenti, si legge nel comunicato, è pari a 248,5 milioni di euro e verrà erogato entro cinque giorni lavorativi da questa comunicazione. Saranno inoltre attivate le esclusive condizioni commerciali riservate agli azionisti che hanno aderito all’offerta. Alla luce dell’efficacia dell’offerta di transazione, il cda ha deliberato l’avvio a breve dell’“Iniziativa Welfare”, con la quale la banca ha messo a disposizione un fondo per complessivi 30 milioni a sostegno degli azionisti che versano in condizioni disagiate.

Quanto a Bpvi, il board ha deciso di porre in pagamento il 19 aprile la somma di 9 euro per azione spettante agli azionisti che hanno aderito all’offerta, rinunciando alla condizione sospensiva rappresentata dal raggiungimento della soglia dell’80% delle azioni comprese nel perimetro dell’offerta. La somma totale spettante agli azionisti, ricorda la società, è pari a 192,8 milioni. Stando ai dati dell’offerta hanno aderito 66.770 azionisti (pari al 71,9% del totale), portatori del 68,7% delle azioni comprese nel perimetro della stessa. Al netto delle posizioni irrintracciabili e di quelle già oggetto di specifica analisi, la percentuale degli azionisti aderenti è pari al 72,9%, corrispondenti al 70,4% delle azioni Bpvi rientranti nel perimetro dell’offerta di transazione. E infine a partire dall’8 maggio si potrà richiedere di aderire all’“Iniziativa Welfare” con la quale la banca mette a disposizione degli azionisti in condizioni disagiate un fondo per complessivi 30 milioni.