Banche Ue: Fmi, necessitano nei prossimi mesi di aumenti capitale e ristrutturazioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Aumenti di capitali e ristrutturazioni, o, nel peggiore dei casi, risoluzioni, in vista nei prossimi mesi per le banche europee in difficoltà. Ma anche un possibile taglio ai dividendi, per mettere a riserva una maggiore quantità di utili. Lo prevede il Fondo monetario internazionale, nel rapporto Global Financial Stability, diffuso oggi. “Nei mesi a venire, la sfida più pressante riguarderà il finanziamento delle banche e degli Stati, soprattutto in alcuni paesi vulnerabili della zona euro”, si legge nella nota. Sotto pressione saranno soprattutto alcuni istituti finanziari tedeschi e le casse di risparmio italiane, portoghesi e spagnole.