Banche su di giri a Piazza Affari all’indomani della manovra da 24 miliardi di euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Acquisti sostenuti sul comparto bancario all’indomani del varo da parte del CdM della manovra “salva Italia” da 24 miliardi di euro. La quarta manovra correttiva del 2011 prevede che il ministero dell’Economia sia autorizzato fino al 30 giugno 2012 a concedere la garanzia dello Stato sulle passività delle banche italiane (con scadenza da tre mesi fino a cinque anni) oppure dal 1 gennaio 2012 a sette anni per le obbligazioni bancarie garantite. E così a Piazza Affari sono subito scattato gli acquisti sugli istituti di credito: Monte dei Paschi guadagna il 5,75% a 0,29 euro, Banco Popolare il 4,95% a 0,973 euro, Unicredit il 4,20% a 0,826 euro, Intesa SanPaolo il 3,85% a 1,344 euro, Ubi Banca il 3% a 3,136 euro.