Banche spagnole: balzo in Borsa all’indomani del piano Ue, ma Credit Suisse lima i tp

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Banche spagnole su di giri dopo l’annuncio di un aiuto di 100 miliardi di euro da parte dell’Unione europea. I titoli dei maggiori istituti finanziari iberici viaggiano in deciso rialzo sulla Borsa di Madrid, sostenendo l’intero listino. In questo momento Bankia segna un progresso di oltre 13 punti percentuali a 1,65 euro, seguita da Santander, in rialzo del 6,13% a 5,15 euro. Forti acquisti anche su Banco Popular (+5,57%) e banco Sabadell (+3,65%).
Nonostante l’euforismo, c’è però chi rimane scettico. Credit Suisse riduce le stime sugli utili, con un taglio del 10-20% per incorporare uno scenario di recessione, e così il target price di alcune banche spagnole. “La partecipazione dell’Europa nel salvataggio delle banche spagnole – commentano gli analisti nella nota di oggi – deve essere vista come un passo positivo nel dibattito europeo nel suo complesso, anche se lo vediamo come una condizione necessaria ma non sufficiente per ripristinare la fiducia, in quanto non riesce ad affrontare il problema della modesta crescita economica”. In particolare, Banco Popular e Banco Sabadell, entrambi con rating underperform, hanno visto il prezzo obiettivo scendere rispettivamente a 1,55 euro da 2,155 euro e a 1,3 euro dal precedente 1,54 euro, in quanto appaiono ancora vulnerabili agli occhi di Credit Suisse.