1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche: R&S Mediobanca, stupisce il miracolo giapponese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ Miracolo a Tokio quello che avrebbe girato Vittorio De Sica se si fosse interessato di banche nella sua carriera di regista. Perché, nella situazione economica giapponese che solo negli ultimi tempi ha mostrato un certo risveglio, solo di miracolo si può parlare se si esaminano i miglioramenti economico-patrimoniali registrati dalle maggiori banche del Sol Levante. Che sembrano essere uscite dal cono d’ombra che le ha avvolte per molti anni, segnati da deflazione e crollo del mercato immobiliare dopo la grande bolla degli anni 80. E’ quanto emerge dal rapporto 2004 (e primo semestre 2005) di R&S Mediobanca sull’universo bancario di Europa, Stati Uniti e Giappone, l’area quest’ultima che ha mostrato i maggiori progressi in termini di risultato corrente in rapporto ai ricavi. Da una situazione di profondo rosso nel 2001 i big giapponesi sono arrivati al 29% grazie anche al fortissimo calo delle svalutazioni su crediti, specchio del miglioramento del tessuto economico generale. Anche per le maggiori banche europee il periodo 2001- I semestre 2005 ha significato un costante miglioramento di questo parametro, salito complessivamente al 35,1% nel campione analizzato (25% nel 2001). I meriti? Tagli ai costi e calo delle svalutazioni dei crediti. Negli Stati Uniti, l’area di eccellenza del risultato corrente (38,6% nel primo semestre 2005) l’andamento è stato molto più regolare rispetto agli anni passati, per l’effetto composto di maggiori svalutazioni da un lato, e tagli ai costi dall’altro.