Banche: preoccupano i numeri di Banco Espirito Santo, titolo precipita a Lisbona

Inviato da Valeria Panigada il Gio, 31/07/2014 - 11:45
Torna la paura sulle banche del Portogallo, dopo i disastrosi numeri di Banco Espirito Santo. La banca lusitana ha riportato nel primo semestre una perdita record pari a 3,6 miliardi (-3,4 miliardi nel solo secondo trimestre). Il rosso, spiega l'istituto, deriva in gran parte dagli accantonamenti per crediti a rischio verso altre società del Gruppo Espirito Santo. A causa della perdita, i livelli di capitale sono scesi sotto il minimo richiesto dalla banca centrale portoghese: il common Equity Tier I è al 5% contro il livello minimo fissato dal Banco de Portugal al 7%. Banco Espirito Santo ha dunque annunciato la necessità di un aumento di capitale da sottoporre ai soci a una prossima assemblea. 

Nelle prime ore della seduta il titolo Banco Espirito Santo è rimasto sospeso dalle contrattazioni, per dare il tempo agli investitori di analizzare il comunicato stampa diffuso ieri sera a mercato chiuso. Rientrato, il titolo precipita con un calo di oltre il 48% sulla Borsa di Lisbona. La notizia pesa sull'intero comparto bancario europeo. Lo STOXX Europe 600 Banks e lo STOXX Europe 600 Financial Services sono i peggiori indici settoriali di questa mattina, con un calo rispettivamente dell'1,82% e dell'1,72 per cento. 

Banco Espirito Santo aveva sollevato forti preoccupazioni già qualche settimana fa, quando era emerso che la controllante Espirito Santo International era in difficoltà e aveva chiesto l'allungamento della scadenza sul rimborso di alcuni titoli. 
COMMENTA LA NOTIZIA