Banche popolari: Tarantola (Bankitalia), serve un'autoriforma

Inviato da Redazione il Lun, 02/03/2009 - 08:17
La spinta al cambiamento delle banche Popolari deve e può arrivare dal loro interno. Ne è convinta Anna Maria Tarantola, vice direttore generale della Banca d'Italia. "Una equilibrata evoluzione dell'assetto di governance può essere attuata attraverso l'autoregolamentazione, con innovazioni statutarie - afferma la Tarantola - dirette a utilizzare meglio alcune opzioni consentite dal quadro giuridico societario vigente". Il settore mostra una patrimonializzazione nella media del sistema con un rapporto tra costi operativi e margine di intermediazione a giugno 2008 al 63,8% superiore di un punto percentuale a quello delle banche spa, che tuttavia presentano un roe mediamente superiore, e pari al 10% contro l'8%. Per effetto della crisi finanziaria inoltre, per molte popolari nei primi nove mesi del 2008 si evidenziano ridimensionamenti significativi dei risultati reddituali.
COMMENTA LA NOTIZIA