1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche Italiane: Jp Morgan, occhio a Intesa, SanPaolo e Capitalia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo che ieri si sono espressi gli analisti di Morgan Stanley e quelli di Goldman Sachs, tocca oggi a Jp Morgan dire la propria sulle banche italiane. Gli esperti della casa d’affari mettono in evidenza che l’inatteso annuncio dell’intenzione di Bnp Paribas di acquistare Bnl ha fatto in modo che l’attenzione della comunità finanziaria si concentrasse sulle banche del Belpaese. Secondo gli analisti, il mercato bancario italiano ha tre caratteristiche degne di nota: una penetrazione relativamente bassa dei prodotti bancari, margini interessanti e opportunità legate alla ristrutturazione dei costi. Non solo, ma con un costo del credito sensibilmente basso e con tassi di interesse in potenziale crescita, i fondamentali delle banche italiane appaiono particolarmente solidi. Per Jp Morgan un modo efficace per catturare il momento positivo delle fusioni e acquisizioni è quello di investire in un basket di istituti nostrani, nei quali la presenza di azionisti stranieri possa mettere sotto pressione il management, o comunque nei quali la composizione dell’azionariato non sia stabile. Ecco perché la casa d’affari segnala Intesa, bollata con rating “overweight”, SanPaolo Imi, giudicata “neutral”, e Capitalia, il cui rating è “neutral”. Secondo Jp Morgan invece le banche popolari, data la loro struttura corporativa, hanno poche chance di divenire target di scalate.