1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche italiane, Barclays Capital riduce le stime dei profitti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Barclays Capital ha ridotto le stime su tutte le banche italiane sotto la sua osservazione a causa delle pressioni provenienti dal debito sovrano e dai possibili maggiori costi legati alla necessità di rifinanziamento e alla possibilità che le banche più esposte sul retail vengano maggiormente colpite. Oltre all’abbassamento di target per Mps, anche Ubi Banca e Intesa SanPaolo sono viste “equalweight”, con riduzione del target price a 2,71 euro da 3,40 sulla prima a causa del convertible bond da 639 milioni di euro con cui la banca conta di finanziarsi senza dover ricorrere al mercato dell’equity. SuUnicredit (ancora overweight) incombe l’aumento di capitale, che tiene lontani gli investitori. Nel caso le banche non abbiano accesso al rifinanziamento fino al 2012, puntare solo sui clienti retail per rimpinguare le casse potrebbe costare 1,7 miliardi di euro. Secondo gli analisti britannici, inoltre, gli utili netti saranno in calo nel 2013: le previsioni sono per un -20% negli utili di Unicredit per quell’anno, -9% per Intesa SanPaolo, -14% per MPS e -9% per Ubi Banca.