Banche Italia: Uilca, nel 2013 conti in rosso ma stipendi Ceo in aumento del 16,8%

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 22/04/2014 - 12:52
Gli stipendi dei top manager delle principali banche italiane continuano a crescere nonostante risultati finanziari non esaltanti.

E' quanto emerge da una ricerca dell'Ufficio studi Uilca che ha preso in esame i compensi 2013 dei presidenti e degli amministratori delegati degli undici principali gruppi bancari nazionali.

"Nel sistema bancario italiano la retribuzione media dei Chief Executive Officer è 62 volte superiore a quella dei lavoratori del settore, mentre era di 53 nel 2012 e di 42 nel 2000", si legge nella nota pubblicata dalla Uilca.

"Con una perdita di 21,87 miliardi di euro, la retribuzione complessiva dei Ceo degli istituti bancari oggetto della ricerca mostra un incremento del 16,8% rispetto al 2012 raggiungendo quota 19,19 miliardi di euro", scrive la Uilca sottolineando che l'aumento è dovuto in parte ai 3,6 milioni di euro di penale pagati all'allora Ceo di Intesa SanPaolo, Enrico Cucchiani, per recesso anticipato del contratto.
COMMENTA LA NOTIZIA