Banche: indagine IBM, gli utili del passato resteranno un lontano ricordo -2-

Inviato da Redazione il Lun, 21/12/2009 - 19:44
L'indagine IBM rimarca l'importanza di una maggiore disciplina delle banche per riconquistare la fiducia dei clienti. Le banche possono chiudere il "gap della fiducia" con una maggiore concentrazione e disciplina e investendo nell'analisi che consenta loro una migliore comprensione sia della percezione del valore da parte dei loro clienti, sia di quello che effettivamente sarebbero disposti a pagare per il servizio. Dall'indagine risulta che la relativa share of wallet varia notevolmente da paese a paese, con una percentuale pari al 46% di consumatori negli Stati Uniti e in Australia che sceglie di consolidare i propri servizi finanziari con un unico fornitore, mentre nella maggior parte dei paesi i clienti tendevano ad affidarsi a due o tre fornitori, tra i quali un assicuratore e una banca commerciale. Alcuni paesi, tuttavia, hanno mostrato una maggiore frammentazione con un quinto dei consumatori a Singapore (22%) e in Cina (23%) che si affidano a 4 o 5 fornitori, e un decimo di consumatori in Giappone (10%) che si affida a 6 o più fornitori. Se si chiede tuttavia perché abbiano più di un fornitore, le ragioni sono diverse, ma solo il 22% ha affermato di fidarsi degli attuali fornitori.
COMMENTA LA NOTIZIA