Banche, Ecofin: verso un'intesa sull'Unione bancaria. Nuova riunione fissata il 18 dicembre

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 11/12/2013 - 09:44
Appare sempre più vicino un accordo sul secondo e cruciale pilastro dell'Unione bancaria europea, ovvero quello relativo al meccanismo unico di gestione delle crisi bancarie, dopo il varo della vigilanza unica nella mani della Banca centrale europea (Bce). Mancano ancora i dettagli è vero, ma un'intesa di base si è concretizzata. Questo il risultato dell'Ecofin di ieri che si è protratto oltre la mezzanotte. Il commissario Ue al Mercato interno, Michel Barnier, ha dichiarato che "sono state raggiunte le basi di un'intesa". 

I ministri delle Finanze dell'Unione europea hanno deciso di riunirsi nuovamente settimana prossima, e più precisamente mercoledì 18 dicembre, per mettere a punto un accordo dettagliato sul futuro meccanismo di risoluzione degli istituti di credito in fallimento. La riunione dell'Ecofin sarà preceduta martedì 17 dal vertice dell'Eurogruppo

Insomma alcuni passi avanti sono stati compiuti ieri, ma data la complessità dell'argomento sono tutti concordi nel dire che un nuovo vertice è necessario.  "Siamo sulla strada per raggiungere un accordo - ha ammesso  il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble - Ma niente è deciso fino a quando non sono fissati tutti i dettagli". Il ministro dell'economia italiano, Fabrizio Saccomanni, ha dichiarato alla stampa, lasciando la riunione dell'Ecofin a Bruxelles, che è stato "raggiunto un accordo sugli elementi essenziali, ma c'è tanto lavoro sui dettagli da fare". Saccomanni ha poi rimarcato che "era interesse di tutti che il progetto dell'Unione bancaria andasse avanti". 

Un accordo sicuramente fondamentale quello sul progetto di unione bancaria che dovrà essere raggiunto entro la fine dell'anno, con il summit europeo del 19-20 dicembre, in modo da far approvare le nuove regole dal Parlamento europeo, prima che si sciolga nella prossima primavera.

Movimenti poco mossi da parte dei principali indici europei all'indomani dell'intesa di massima raggiunta nella notte dall'Ecofin sul Single Resolution Mechanism. Intorno alle 9.30 il Cac40 sale dello 0,4%, mentre il Ftse 100 prende lo 0,10%. Il Dax si muove sulla linea della parità a 9.117 punti (+0,03%).


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA