1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche cinesi: per Ubs è il momento di osare

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sono aperte le scommesse sulle banche cinesi. Ad aprire i botteghini sono stati gli analisti di Ubs. Il broker svizzero in una nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com sostiene che il 2006 sarà l’anno sotto il segno degli istituti finanziari dell’Impero di Mezzo. “Entro la fine dell’anno saranno cinesi tre delle dieci maggiori banche del mondo”, dicono a sostegno della loro tesi gli esperti. Poco importa per gli analisti se alcuni sollevano incertezze macroeconomiche, dubbi sulla qualità degli asset e sulla profittabilità e se le valutazioni sono ritenute poco interessanti. “A nostro avviso i rischi macro sono bassi, i fondamentali stanno migliorando e le valutazioni sono sostenute da una forte crescita degli utili”, scrivono nella nota. Considerazioni che portano gli esperti a consigliare di avere in portafoglio Bank of China e China Construction Bank. Mentre per quanto riguarda le prospettive gli analisti ritengono che HSBC sia l’istituto posizionato meglio.